Reale Mutua Basket Torino presenta il progetto B.A.Sk.E.T

14 giu 2022

Si è svolta oggi, presso la sala del Circolo Ricreativo Assistenziale dei Lavoratori (CRAL) di Reale Mutua, la presentazione del progetto “Benessere Attraverso lo Sport e l'Educazione sul Territorio” (B.A.Sk.E.T.), avviato dalla Reale Mutua Basket Torino e promosso dalla Fondazione Compagnia di San Paolo. Durante l’occasione, i rappresentanti di Basket Torino e i collaboratori che hanno partecipato al progetto hanno raccontato il lavoro svolto e i risultati ottenuti da questo importante programma che vede coinvolti gli stakeholder del territorio torinese.

Il progetto ha permesso di valutare le abitudini alimentare di un campione di individui di età compresa fra 11 e 19 anni, sia maschi che femmine, agonisti e non agonisti e di determinarne le differenze legate a sesso, età e livello di sport praticato. I dati hanno evidenziato che i soggetti di questa fascia di età hanno delle abitudini alimentari spesso non corrette e sbilanciate. Sia età che sesso e livello di sport praticato hanno un impatto sulle loro abitudini. Appare chiaro da questi dati preliminari quanto sia importante e necessario lavorare in modo costruttivo su ragazzi di questa fascia di età per sensibilizzarli ad una nutrizione più corretta e consapevole.

Il progetto B.A.Sk.E.T. consiste nello sviluppo di un programma che ha la finalità di promuovere uno stile di vita sano attraverso una corretta alimentazione e la pratica di attività sportive trasversali. L'iniziativa proposta segue due diverse fasi di sviluppo, coprendo un periodo di tempo che parte da agosto 2021 e si conclude a dicembre 2022.

L'attività della prima fase è stata mirata a promuovere il benessere attraverso l'educazione ad una corretta e salutare alimentazione abbinata ad un adeguato livello di esercizio fisico. Ai destinatari del progetto sono stati forniti servizi di educazione alla salute erogati da professionisti e specialisti in ambito alimentare, affiancati a personalità del mondo del basket professionistico e giovanile che hanno avuto il ruolo di ambassador del progetto.

Durante una seconda fase del progetto, le medesime attività verranno scalate e applicate in ambiente scolastico per coinvolgere un numero sempre crescente di bambini e ragazzi continuando ad utilizzare il settore giovanile di Basket Torino e le figure degli atleti professionisti appartenenti alla prima squadra come testimonial del progetto. Questo permetterà di incrementare notevolmente il bacino di utenza del programma e dunque di divulgare ad un pubblico sempre più ampio, che potrà comprendere beneficiari secondari come le famiglie dei ragazzi, i valori della sana nutrizione e dello sport.

L'Italia è 2° in UE per aspettativa di vita alla nascita, ma 7° per aspettativa di vita in condizione di buona salute. Tra i fattori di rischio individuali si annoverano l'eccesso di peso, la sedentarietà e l'inadeguatezza dell'alimentazione. Le persone in sovrappeso o obese sembrano essere poco consapevoli del loro stato di eccesso ponderale e non si percepiscono tali. Fondamentale risulta quindi un cambio di paradigma che va promosso non solo tramite un'educazione capillare nel territorio da parte di enti e organismi specializzati, ma con la diffusione di una cultura che parte dal basso - dunque dalle giovani generazioni - e che mette in primo piano il binomio salute e attività motoria. L'obiettivo finale e di lungo periodo è quello di promuovere una cultura utilizzando un approccio dal basso, educando le nuove generazioni per creare un circolo virtuoso che si perpetua nel tempo.

“In Basket Torino crediamo fortemente nell’importanza di divulgare i valori dello sport e del benessere fisico. -  ha dichiarato David Avino, Presidente della Reale Mutua Basket Torino - Attraverso il progetto B.A.Sk.E.T., in collaborazione con Fondazione Compagnia di San Paolo, vogliamo promuovere un corretto stile di vita per migliorare le condizioni di salute e rendere consapevoli le persone sui rischi associati alle cattive abitudini alimentari e alla sedentarietà. Questo ci ha permesso e ci permetterà di restituire al territorio un valore che va oltre le prestazioni in campo della prima squadra e che si inquadra in un progetto che vede protagonisti la società, le istituzioni e i nostri partner più stretti, oltre alle persone che saranno i beneficiari diretti e indiretti del progetto e delle azioni portate avanti per supportarlo.”.

 

 

 

Reale Mutua Basket Torino

Reale Mutua Basket Torino è un club di pallacanestro professionistico italiano. Costituito nel 2019 come successore dell’Auxilium Torino, il club ha fatto il suo debutto in Serie A2 del Campionato Italiano durante la stagione 2019-2020.

È dalla parola fede che ha inizio la storia di Basket Torino. La pallacanestro a Torino nasce in un oratorio, un luogo di fede, ed è la fede la qualità principale che accompagnerà e condurrà questa realtà sportiva in tutto il suo cammino scosceso. L’intuizione di Don Gino Borgogno, un salesiano amante del basket, ha fatto in modo che nascesse una forte passione e un’ammirabile fede in tutta la città piemontese.

La squadra di Torino ha raggiunto numerose soddisfazioni come la finale di Coppa Korac o la vittoria della Coppa Italia nel 2018. Le emozioni e le gioie che hanno calpestato il parquet, però, sono state affiancate da ostacoli, sbagli e difficoltà. Nel corso degli anni la realtà torinese ha dovuto lottare per riuscire a raggiungere gli obiettivi prefissati e spesso è caduta e ha dovuto ricominciare. L’esperienza porta con sé il peso di commettere errori, ma la forza in grado di rialzarsi è la peculiarità che ha da sempre caratterizzato questa città.

Oggi Basket Torino non rinuncia ad impegnarsi ed è pronta a rialzarsi, perché non tirando mai a canestro la possibilità di sbagliare non esiste, rischiando e provandoci invece si può commettere un errore, ma si può anche segnare. Qualcuno ha creduto in questa squadra, ha creduto che quella palla sarebbe entrata, ha insistito e il suono del ferro piano piano è sparito.

 

Fondazione Compagnia di San Paolo

La Fondazione Compagnia di San Paolo è una fondazione di origine bancaria, ed è una delle più antiche e maggiori fondazioni private in Europa. Nasce con finalità filantropiche per favorire lo sviluppo culturale, civile ed economico.

La Fondazione agisce per perseguire tre obiettivi: Cultura, Persone e Pianeta, che sono a loro volta declinati in quattordici missioni. Questa struttura si allinea al quadro internazionale delle Nazioni Unite che, nel 2015, ha deliberato l'Agenda 2030, chiedendo ai singoli Paesi di recepire non solo i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goal – SDGs) e i relativi 169 sotto-obiettivi, ma anche l'intera filosofia che ha portato alla loro formulazione.

Lo sviluppo sostenibile si configura come prosecuzione del cammino iniziato dalla Fondazione nel 1563, anno del sodalizio civico a ispirazione religiosa che diede vita alla allora Compagnia di San Paolo, con volontà filantropiche verso fasce marginalizzate della popolazione torinese.

Oggi, la Fondazione Compagnia di San Paolo opera prevalentemente sui territori di Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta.

 

Notizie correlate